sabato 11 ottobre 2014

La Svolta: il primo round è giunto al termine ma la storia è già stata scritta



Quest'oggi, dopo 10 mesi di udienze, è finalmente giunto al termine quello che si prospetta come il primo round del processo "La Svolta".
Si è concluso con la somma complessiva di 202 anni e 5 mesi di condanna, multe, pesanti confische, interdizioni dai pubblici uffici e, soprattutto, con una sentenza che per la prima volta nella storia della Liguria riconosce giuridicamente la presenza sul nostro territorio di cellule criminali legate alla 'ndrangheta.
Come era invece preventivabile, sono arrivate due assoluzioni "perché il fatto non costituisce reato" in capo all'ex Sindaco Scullino e al suo braccio destro Prestileo, a conferma di quanto sia arduo provare in sede processuale il reato di "concorso esterno in associazione mafiosa".
Per quanto ci riguarda, il giudizio sul loro operato da amministratori di Ventimiglia non cambia più di tanto, questo perché chi ci ha seguito sa benissimo che non abbiamo mai voluto ergerci a giudici del popolo ma abbiamo semplicemente cercato di mettere in luce i pericolosi intrecci fra mafia e politica, sottolineando l'inadeguatezza e l'incapacità a governare di chi intrattiene rapporti di qualsiasi genere con soggetti in odor di mafia, indipendemente dalla rilevanza penale di tali rapporti.
Detto questo attendiamo i futuri sviluppi di questo procedimento, consapevoli che comunque oggi é stata scritta un importante pagina nella lotta alla criminalità organizzata.

Jacopo Colomba

Nessun commento:

Posta un commento